Il sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.

Ok
Moduslam
Banner progetto Moduslam nuovo
Moduslam: dati tecnici
Official network
Iscriviti alla newsletter
La newsletter è un servizio gratuito
Privacy
PER INFORMAZIONI
PROGETTO MODUSLAM
Rossi Arch. Armando
Cell. 339-8980010

"CENNI DI CAMBIAMENTO": IL PIU GRANDE PROGETTO EUROPEO DI SOCIAL HOUSING REALIZZATO IN XLAM

"CENNI DI CAMBIAMENTO": IL PIU GRANDE PROGETTO EUROPEO DI SOCIAL HOUSING REALIZZATO IN XLAM
............................................................................................................................................

“Cenni di cambiamento” è il più grande progetto di housing sociale realizzato in Europa che utilizza un sistema di strutture portanti in legno, ultimato in soli 14 mesi di lavoro.

Il progetto, che prevedeva la costruzione di 4 edifici/torri di 9 piani per un totale di 124 appartamenti in via Cenni a Milano, periferia nord-ovest della città, è stato realizzato da Polaris Investment Italia SGR Spa in collaborazione con Fondazione Housing Sociale (FHS), nell’ambito del Fondo Immobiliare di Lombardia promosso da Fondazione Cariplo e da Regione Lombardia.

L’intervento si è sviluppato su un’area complessiva di più di 17.000 metri quadrati, ha visto l'utilizzo di circa 6100 mc di pannelli strutturali CLT forniti da MAK Building, distributore esclusivo per l’Italia dei pannelli Stora Enso.

Il progetto è nato dal concetto di comunità e come questa possa essere sviluppata e consolidata anche in un contesto urbanistico monofunzionale.

Il valore dello spazio pubblico come terreno su cui costruire delle relazioni è alla base della proposta per via Cenni: uno spazio verde, simbolo della sostenibilità intesa non solo come obiettivo da perseguire, ma anche valore culturale da condividere ed elemento di aggregazione e sviluppo. L'intento specifico è il rafforzamento di un luogo posto tra la città e la campagna.

La continuità tra la dimensione privata dell'alloggio e quella pubblica degli spazi aperti è ben espressa dai temi architettonici delle terrazze e delle logge, elementi di caratterizzazione plastica del volume ma soprattutto espressione di una relazione tra il dentro e il fuori, tra la vita del singolo cittadino e quella dell'intera comunità.
Per facilitare questo intento è stata data particolare rilevanza alla progettazione e distribuzione degli spazi comuni, concepiti come una serie di percorsi e luoghi che si articolano in modo da essere fruibili nei diversi momenti della giornata e da diverse tipologie di abitanti. Il cuore del progetto è la corte interna, che diventerà un piccolo parco, aperto anche ai cittadini, che comprenderà aree gioco, spazi di sosta e pergolati.

Oltre ai 124 alloggi, infatti, il complesso comprende servizi condominiali come lavanderia, più vari spazi a disposizione degli abitanti per il fai da te, orticoltura, tetti verdi, giardini officinali, più spazi ricreativi, culturali e servizi dedicati ai giovani. Parte degli alloggi sarà destinata ad accogliere servizi che vedranno coinvolti i futuri residenti, da alloggi per famiglie solidali a cineforum, hobby room, sale giochi, tutte attività aperte al quartiere ed alla città, che rappresenteranno il centro di aggregazione della comunità.

Il progetto prevede l’inserimento di attività anche nell’adiacente cascina Torrette di Trenno, la cui ristrutturazione è parte integrante del progetto.

Il sistema costruttivo é a pannelli portanti in legno XLAM a strati incrociati, scelto per motivi di carattere ecologico-ambientale, per garantire elevate prestazioni in termini di sicurezza strutturale, di comfort abitativo e per ottenere un edificio in classe energetica A per il risparmio nella conduzione degli edifici. La flessibilità proposta nella distribuzione degli spazi interni dell'alloggio, garantita dallo stesso sistema costruttivo, consente una personalizzazione dell'ambiente della casa secondo una modalità partecipata.

Grazie alle caratteristiche delle pareti in legno massiccio e alle dotazioni impiantistiche adottate, gli edifici sono tutti in classe energetica A con un costo medio annuo di 300 euro contro i 1.000-1.500 spesi in media per riscaldare un appartamento di 100 mq in Italia.


Per info ed approfondimenti, visita il sito www.cennidicambiamento.it


Per visualizzare la rassegna stampa:
Pdf 1 - Pdf 2 - Pdf 3

............................................................................................................................................
  • "CENNI DI CAMBIAMENTO": IL PIU GRANDE PROGETTO EUROPEO DI SOCIAL HOUSING REALIZZATO IN XLAM
  • "CENNI DI CAMBIAMENTO": IL PIU GRANDE PROGETTO EUROPEO DI SOCIAL HOUSING REALIZZATO IN XLAM
  • "CENNI DI CAMBIAMENTO": IL PIU GRANDE PROGETTO EUROPEO DI SOCIAL HOUSING REALIZZATO IN XLAM
  • "CENNI DI CAMBIAMENTO": IL PIU GRANDE PROGETTO EUROPEO DI SOCIAL HOUSING REALIZZATO IN XLAM
  • "CENNI DI CAMBIAMENTO": IL PIU GRANDE PROGETTO EUROPEO DI SOCIAL HOUSING REALIZZATO IN XLAM
  • "CENNI DI CAMBIAMENTO": IL PIU GRANDE PROGETTO EUROPEO DI SOCIAL HOUSING REALIZZATO IN XLAM
Le aziende partner
TERMOLAN
CASALGRANDE PADANA spa
BORASCHI CASE IN LEGNO snc
UNIFIX SWG srl
D.K.Z. SRL - FIEMME 3000
KNAUF di Lothar Knauf sas
STORA ENSO & MAK BUILDING
VIMAR spa
STUDIO ALFA srl
KERAKOLL spa
RIWEGA SRL
LAPE HD srl